impresa di pulizia italia
Contattaci
039 369427
contatti
  • impresa italia monza
  • pulizie professionali
  • pulizia vetrate uffici

Blatte e scarafaggi

Disinfestazione blatte e scarafaggi

interventi di deblattizzazione

Blatte e scarafaggi sono insetti infestanti estremamente prolifici, che possono contaminare con i propri escrementi ambienti di casa e derrate alimentari.

La loro pericolosità deriva sopratutto dal fatto che possono essere veicoli di gravi malattie come:

• colera
• epatite
• dissenteria
• salmonellosi

Tarli e scleroderma

Tarli del legno

disinfestazione tarli

I tarli del legno sono insetti dell’ordine dei coleotteri molto prolifici, che attaccano mobili e manufatti in legno in generale.
Se i danni dei tarli adulti si limitano al classico foro nel manufatto, ben maggiori sono quelli causati dalle larve, perché durante la loro vita (che può durare anche parecchi anni) scavano all’interno del legno vere e proprie gallerie, invisibili dall’esterno. Gli unici fattori che indicano la presenza di tarli sono la comparsa di rosume (escrementi frammisti a rosura) e l’inconfondibile rumore dell’attività escavatoria.

Per la disinfestazione dei tarli viene applicato, nei mobili e nelle travi in legno, un insetticida in formulazione liquida, che evita la dispersione di sostanze tossiche nell’ambiente.

Cimici dei letti

Disinfestazione cimici

disinfestazione cimici

Pur non direttamente responsabili di malattie, le cimici dei letti possono ospitare germi che conservano la loro virulenza anche per lungo tempo. L’infissione del rostro e l’inoculazione di saliva è inoltre causa di papule pruriginose che possono anche portare a spiacevoli dermatiti.

La lotta alle cimici non è semplice, perché questi insetti possono annidarsi in qualsiasi fessura. Per la loro disinfestazione si procede a:

• applicare la schiuma in prossimità dei segni di presenza delle cimici
• irrorare la pavimentazione della stanza con insetticida residuale
• innescare i candelotti fumogeni sigillando finestre e porte

Ragni

Disinfestazione ragni

disinfestazione di ragni

Tra le specie di ragni più diffuse nei nostri locali si possono citare:

• ragno ballerino (Pholcus phalangioides), specie innocua caratterizzata da lunghe e sottili zampe, le cui tele vengono tessute nelle cantine e negli angoli di locali;
• ragno delle cantine (Tegenaria domestica), con corpo nerastro e peloso, tra le più grandi specie di ragno europee, anche essa non pericolosa per l’uomo. Può essere rinvenuto presso scantinate, cantine e sottotetti.

Una volta valutato l’ambiente, la disinfestazione di ragni viene condotta mediante due metodologie di intervento:

• irrorazione localizzata
• fumigazione, tecnica particolarmente consigliata nei depositi alimentari.

Formiche

Disinfestazione formiche

disinfestazione di formiche

La presenza di formiche (formiche del legno e formiche con le ali) all’interno di abitazioni o industrie alimentari è particolarmente pericolosa poiché questi insetti possono veicolare microorganismi patogeni depositandoli quindi sugli alimenti. Le formiche possono essere attirate da cibi, ma anche da fonti luminose artificiali; i formicai possono annidarsi presso travature in legno, canaline e centraline elettriche, coibentazioni, pavimenti.

La disinfestazione di formiche è condotta mediante:

• ispezione dell’ambiente con insetticidi aerosol e schiuma per individuare nidi e zone di passaggio
• applicazione di insetticida microcapsulato sui punti di passaggio
• posizionamento di esche alimentari

Tarme

Disinfestazione tarme

pulizia a secco dei tessuti infestati

Le tarme sono una specie di lepidotteri le cui larve si nutrono di tessuti come cotone, lana e seta, sopratutto se sporchi.

Le specie più comuni sono:

• Tignola dei crini, la varietà più diffusa
• Tignola delle pellicce, più piccola e di colore giallo o marrone grigiastro
• Tignola dei tappeti, le cui larve vivono in una galleria tortuosa, costruita con frammenti di tappeti e altri tessuti

La larva della tarma è un grave infestante che può trarre il suo nutrimento non solo dai tessuti ma anche da capelli e peli. È attratta dai tappeti e dai vestiti che contengono sudore umano e residui di altri liquidi.

Per l’eliminazione degli esemplari adulti delle tarme si impiegano formulati fumogeni pronti all’uso; la lotta alle larve, invece, è effettuata mediante l’utilizzo di insetticidi.

Zanzare

Disinfestazione zanzare

disinfestazione da zanzare

Le zanzare appartengono alla famiglia dei Culicidi: i maschi adulti si nutrono di succhi vegetali mentre le femmine attaccano animali a sangue caldo per lo sviluppo delle uova, che vengono depositate in acqua. Possono essere portatori di gravi malattie come malaria e febbre gialla.

Diffusasi in epoca recente anche in Italia dall’Asia, la zanzara tigre è la specie più pericolosa perché può portare alla trasmissione della Chikungunya, malattia che si sviluppa attraverso sintomi come febbre alta, cefalea, nausea, vomito e dolori articolari acuti.

La disinfestazione da zanzare prevede due metodi di intervento:

• lotta antilarvale mediante applicazione di una pastiglia insetticida in tombini e ristagni d’acqua

• lotta adulticida, mediante l’utilizzo di insetticida abbattente e residuale nelle zone di riposo delle zanzare

Zecche

Disinfestazione zecche

eliminazione delle zecche dure

Le zecche sono parassiti della pelle che si nutrono del sangue degli ospiti. Possono essere suddivisi in due categorie principali: zecche dure e zecche molli. Presenti di solito tra l’erba, sono attirate dal movimento e dal calore degli animali di passaggio. L’uomo è un ospite occasione, mentre sono maggiormente attratte da cani, gatti, bovini e piccoli mammiferi.

Se il morso di una zecca è in genere indolore, il pericolo principale è connesso al fatto che questi parassiti possono trasmettere all’ospite gravi malattie virali e batteriche e, seppur più raramente, causare una reazione detta “paralisi da zecche”.

La disinfestazione da zecche molli, tipiche dei piccioni, è spesso associata al controllo dei nidi di uccelli che hanno dato origine all’infestazione, mediante applicazione di insetticida micro incapsulato o residuale nelle crepe, fessure e altre zone di rifugio. A intervento terminato, si effettua anche una fumigazione.

Per l’eliminazione delle zecche dure bisogna, invece, per prima cosa provvedere al trattamento della vegetazione dove si presume siano le zecche, mediante insetticida abbattente e residuale, da applicare anche nelle superfici interne ed esterne dove i parassiti possono trovare rifugio. Gli animali infestati devono essere sottoposti a specifici trattamenti veterinari.

Mosche

Disinfestazione mosche

erogatori di insetticida spray

Sempre alla ricerca di cibo, le mosche si posano su feci, rifiuti e sporcizia di ogni tipo: per questo motivo possono esseri vettori di virus, batterie, larve di parassiti e altri agenti patogeni.

I metodi di intervento per ladisinfestazione delle moschesono scelti a seconda dell’ambiente in cui è necessario intervenire:

• posizionamento di erogatori diinsetticida spray
• irrorazione con insetticida con attrattivo alimentare
• irrorazione insetticida abbattente o residuale
• applicazione di trappole elettrificate a luce ultravioletta
• innaffio con insetticida antilarvale

Vespe e calabroni

Disinfestazione vespe e calabroni

disinfestazione calabroni

Vespe e calabroni appartengono alla famiglia degli Imenotteri. Si tratta di infestanti molto pericolosi perché con il loro veleno possono causare reazioni anche gravi, soprattutto nei soggetti allergici, che possono andare incontro a shock anafilattico.

Per procedere alla disinfestazione da vespe e calabroni è necessario:

• monitorare i nidi, generalmente ubicati presso grondaie, cornicioni, sottotetti, ecc.
• eliminare i favi mediante formulati aerosol abbattenti
• disinfestare l’area interessata mediante l’utilizzo di insetticidi professionali.
• applicare un insetticida abbattente per controllare per qualche giorno le vespe in prossimità del favo
• impiegare nei sottotetti un formulato insetticida ad azione fumogena

Tori, ratti e pantegane

Derattizzazione

interventi di derattizzazione

Topi, ratti e pantegane possono provocare danni ingenti ai beni materiali e rappresentano un grave pericolo per la salute delle persone: oltre a distruggere le derrate alimentari, questi roditori sono infatti portatori di una serie di malattie, anche gravi per l’uomo.

La loro presenza all’interno di locali pubblici è quindi un fattore di rischio sanitario molto elevato che deve essere prevenuto predisponendo le adeguate misure di monitoraggio e disinfestazione.

Gli interventi di derattizzazionesono effettuati collocando nei punti deboli dei locali infestati apposite esche velenose all’interno di contenitori di sicurezza. Si utilizzano inoltre:

• sistemi meccanici di cattura
• sistemi di deterrenza e allontanamento
• agenti chimici

Pulci

Disinfestazione pulci

disinfestazione da pulci

Le pulci sono insetti privi di ali che attaccano animali a sangue caldo: l’uomo può entrare in contatto con le pulci del gatto,del cane e del ratto, molto frequenti, e con le pulci del pollame, di minore diffusione.

Le pulci possono causare irritazioni cutanee e dermatiti allergiche, oltre a rappresentare un grave rischio di trasmissione di malattie. La pulce del ratto, in particolare, è il vettore primario della peste bubbonica e del tifo murino.

Per la disinfestazione da pulci, operazione fondamentale è la pulizia con aspirapolvere degli ambienti più favorevoli al loro sviluppo. Una volta effettuata, si procede con l’applicazione di un insetticida micro incapsulato presso interstizi, intercapedini e zoccolini. Il trattamento può essere integrato dall'uso di un insetticida fumogeno in presenza di moquette, tappeti e tessuti altrimenti non trattabili.

 

Gli animali infestati da pulci devono essere sottoposti a specifici trattamenti veterinari con formulati appositi.

Pesciolino d'argento

Disinfestazione pesciolino d'argento

disinfestazione pesciolino delle case

Il Pesciolino d’argento (Lepisma saccharina) e il Pesciolino delle case (Thermobia domestica) sono insetti lucifughi senza ali che vivono nelle abitazioni e nei magazzini, in ambienti umidi e privi di illuminazione. Si nutrono di zucchero, carta di libri, detriti di alimenti e stoffe, e non rappresentano un grave pericolo per l’uomo; anche i danni causati sono di lieve entità.

Per effettuare un’efficace disinfestazione di queste specie si esegue un’irrorazione localizzata di insetticidi abbattenti e residuali con fumigazione finale. Per evitare una re-infestazione, è consigliato eliminare le fonti alimentari e limitare l’umidità degli ambienti.

Acari

Disinfestazione acari

trattamenti antiacaro

Gli acari della polvere sono tra i principali responsabili delle allergie respiratorie e causa di sintomi quali starnuti, congestione nasale, ecc.. Invisibile a occhio nudo, l’acaro si nutre di forfora e scaglie di pelle umana e trova condizioni favorevoli per proliferare negli ambienti umidi e caldi, in particolare: materassi, cuscini, trapunte, coperte, tappeti, mobili imbottiti e peluches.

Per un’efficace disinfestazione di acari si esegue una fumigazione con Permetrina dell’ambiente infestato, ma fondamentali risultano le operazioni di pulizia quotidiana e l’utilizzo di coprimaterassi con trattamenti antiacaro specifici.

Insetti delle derrate

Disinfestazione insetti delle derrate

disinfestazione insetti delle derrate

Gli insetti delle derrate, appartenenti a diversi gruppi di infestanti, sono spesso causa di ingenti danni alle materie prime alimentari confezionate da avviare alla grande distribuzione. Data la particolare natura degli ambienti infestati, non è possibile ricorrere a prodotti chimici insetticidi. A seconda del luogo e della specie di insetto infestante, saranno scelti i sistemi di monitoraggio e le trappole più appropriate (a feromoni, meccaniche, collanti, ecc.).

Termiti

Disinfestazione termiti

trattamento anti-termiti

Le termiti sono insetti terrestri di ridotte dimensioni, appartenenti alla famiglia degli Isotteri. Si distinguono due specie:

• termiti sotterranee, con colonie molto numerose
• termiti del legno secco, con colonie poco numerose e poco visibili

L’infestazione da termiti è generalmente associata alla presenza di grandi quantità di legno, travi annegate, zone di condensa, piante malate o morte, umidità degli ambienti, poca luce e poco aria nei locali.

Per un’efficace lotta alle termini bisogna:

• distinguere la tipologia di termite infestante (del terreno o del legno secco)
• effettuare un’analisi preliminare del sito
• a seconda dell’infestante, utilizzare prodotti chimici e/o gas tossici presso i nidi (termite del legno) o applicare esche alimentari ed eseguire interventi strutturali per diminuire l’umidità e aumentare l’aerazione dei locali (termite sotterranea lucifuga).

Share by: